JP Morgan crea la prima criptovaluta sostenuta dalle banche degli Stati Uniti

JP Morgan crea la prima criptovaluta sostenuta dalle banche degli Stati Uniti

Febbraio 15, 2019 0 Di Stefano Romoli

La banca d’investimento statunitense JP Morgan ha creato una cripto-valuta per aiutare a regolare i pagamenti tra i clienti nella sua attività di pagamenti.

JPM Coin è la prima moneta digitale a essere supportata da una delle principali banche statunitensi.

La cripto-valuta, che funziona con tecnologia blockchain, è stata utilizzata con successo per spostare denaro tra la banca e un account cliente.

JP Morgan afferma di vedere il potenziale nell’uso delle monete digitali per ridurre i rischi e consentire trasferimenti istantanei. Sebbene l’amministratore delegato di JP Morgan Jamie Dimon abbia criticato pubblicamente Bitcoin – la prima criptovaluta esistente – in diverse occasioni, la banca afferma di aver sempre “creduto nel potenziale della tecnologia blockchain”.

“Sosteniamo le criptovalute purché siano correttamente controllate e regolamentate”, ha scritto Umar Farooq, responsabile dei servizi di tesoreria digitale e Blockchain di JP Morgan”.

Qualcuno può usare JPM Coin?

No. JPM Coin non è destinata ai clienti al dettaglio: sarà utilizzata internamente da JP Morgan per consentire il trasferimento istantaneo dei pagamenti tra conti istituzionali.

Quando un cliente JP Morgan deposita denaro su un conto, il denaro viene convertito in un numero equivalente di monete JPM, quindi $ 1 milione equivale a un milione di monete JPM.