Apple: la grande idea è … una carta di credito?

Apple: la grande idea è … una carta di credito?

Marzo 26, 2019 0 Di Stefano Romoli

Che cosa fai se sei Apple, la società quotata in borsa più preziosa al mondo, ma le tue vendite si sono stabilizzate e la tua linea di prodotti firmati non sta offrendo risultati come era solito fare? Investite in ricerca e sviluppo per sviluppare un nuovo prodotto o una nuova funzionalità? Trovi un nuovo segmento di mercato per offrire valore ai tuoi azionisti?

“Sai cosa? Scommetto che i nostri clienti semplicemente non hanno abbastanza modi per effettuare pagamenti. Non hanno abbastanza applicazioni di pagamento, account virtuali, portafogli Bitcoin o carte di credito. Hanno sicuramente bisogno di un’altra carta di credito! Dobbiamo renderla però sexy, quindi faremo una carta di credito digitale, ma avrà anche una carta fisica. La chiameremo … la Apple Card! “

Jennifer Bailey, vice presidente di Apple Pay, parla durante un evento di lancio di prodotti Apple al Steve Jobs Theatre ad Apple Park il 25 marzo 2019 a Cupertino, in California.

Gli iPhone non vendono più come una volta. I concorrenti offrono caratteristiche e funzionalità simili o superiori a prezzi inferiori. Le insegne di metà mela morsa non sono più magnetiche per i clienti, convincendole a spendere migliaia di dollari. Chiaramente, la risposta non è innovare o riesaminare la sua strategia di mercato, ma spingere milioni di dollari in una nuova gamma di servizi che nessuno ha chiesto di includere in  un servizio di gioco e una carta di credito con un APR del 24,24% (percentuale di interesse annuale).

Secondo Jennifer Bailey, vice presidente di Apple Pay,  con Apple Pay VP gli utenti possono anche essere certi che la loro privacy è protetta perché Apple non avrà accesso alla cronologia degli acquisti. Ci sono anche alcune cose generiche sulla partnership con Goldman Sachs, qualcosa sull’impegno totale a garantire la privacy, qualcosa su Mastercard che gestisce l’elaborazione dei pagamenti e.. e basta. È un acquisto obbligatorio, signore e signori!


“Sai cosa? Scommetto che i nostri clienti semplicemente non hanno abbastanza modi per effettuare pagamenti. Non hanno abbastanza applicazioni di pagamento, account virtuali, portafogli Bitcoin o carte di credito. Hanno sicuramente bisogno di un’altra carta di credito! Dobbiamo renderla però sexy, quindi faremo una carta di credito digitale, ma avrà anche una carta fisica. La chiameremo … la Apple Card! “

In generale, l’attuale modello di business di Apple sembra essere ” if the customer didn’t ask for it, hit them over the head with it until they think they did”. Rimane da vedere cosa accadrà a lungo termine. Al momento, tuttavia, il mercato azionario ha parlato – e non è una buona notizia.