Donald Trump: nuove minacce di dazi e affonda le Borse

Donald Trump: nuove minacce di dazi e affonda le Borse

Maggio 6, 2019 0 Di Stefano Romoli

La nuova offensiva di Donald Trump manda a picco tutti i listini asiatici, in una giornata che si preannuncia difficile per i mercati di tutto il mondo. Anche l’Europa tratta in profondo rosso: Milano cede il’1,77%. Variazioni simili nel resto del Vecchio continente: Francoforte perde l’1,85%, Parigi l’1,9% mentre Londra è chiusa per festività. Anche Wall Street risente del contraccolpo: i titoli tecnologi e industriali più esposti alla domanda cinese ne risentono. Il Dow Jones perde l’1,4%, lo S&P500 cede l’1,3% e il Nasdaq lascia sul terreno l’1,5%.

A innescare la paura degli investitori il tweet di ieri sera con cui il presidente americano ha annunciato dazi al 25% sull’import di 200 miliardi di dollari di beni “made in China” che dovrebbero scattare a partire da venerdì.

I principali indici in estremo Oriente registrano alla conclusione degli scambi un rosso pesantissimo: il Composite di Shanghai crolla del 5,58%, mentre Shenzhen sprofonda del 7,38%. Hong Kong lascia sul parterre il 2,9%.

Per il mercato delle Crypto questa potrebbe essere una grossa opportunità come segnalato anche questa mattina.

Una mossa comunque a sorpresa proprio mentre è in corso il rush finale dei negoziati che avrebbero dovuto invece portare a una tregua commerciale tra i due Paesi, con un’intesa che secondo alcuni osservatori sarebbe potuta arrivare proprio questo venerdì.