Ethereum: SEC conferma non è “security”

Ethereum: SEC conferma non è “security”

Giugno 7, 2019 0 Di Stefano Romoli

La relazione della SEC con il mondo della criptovaluta è stata tutt’altro che fluida. Tuttavia, quando si parla di chiarezza normativa per tali progetti, c’è ben poco da fare se non aspettare l’ultima parola da SEC è così è stato. SEC conferma, Ethereum non è “security”

Ethereum: SEC conferma non è “security”

Solo di recente infatti il Bitcoin è stato ritenuto non essere “security” quando, lo scorso anno, il presidente della SEC Jay Clayton la aveva annunciato in modo ufficiale.

Tuttavia Clayton aveva rifiutato di far luce su tutte le altre Altcoins.

Nel giugno dello scorso anno il direttore della SEC William Hinman aveva dichiarato che la struttura decentralizzata di Ethereum era tale da non essere considerata una “security” e ora, nella causa KIK, è stata ribadita.

Un investimento migliore

Queste relazioni tenute in sospeso su molte monete avevano reso difficile l’interesse degli investitori, soprattutto lo scorso anno. Per tutte le monete infatti, c’era sempre il timore che la SEC potesse intervenire.

Ora, la SEC ha essenzialmente dato il via libera ad Ethereum, rendendola molto più attraente per gli investitori. Ethereum, come opzione d’investimento, ha molto ancora da offrire e con la SEC che ha rilasciato il suo verdetto definitivo, dovrebbe esserci una grande preoccupazione in meno per qualsiasi investitore.