La Russia non bannerà la moneta di Facebook

La Russia non bannerà la moneta di Facebook

Luglio 2, 2019 0 Di Stefano Romoli

Stando ad un report di ieri di un’agenzia russa, Alexei Moiseev deputato del ministero della finanza, ha affermato che Libra non sarà bannata.

“Nessuno introdurrà un divieto [su Libra]. Un gran numero di business si stanno chiedendo quando sarà finalmente possibile condurre legalmente una ICO [initial coin offering] in modo trasparente. Questo sarà sicuramente regolamentato e permesso, e questo è quanto. Ossia, sarà possibile acquistare, vendere, conservare, ma non sarà possibile utilizzarlo. Una delle opinioni è che, sì, la formazione di un mercato bianco è necessaria. Un’altra è che no, non si può, poiché con il pretesto del “bianco” il mercato non saprà cosa sta succedendo”.

Il governo russo tratterà quindi Libra come una valuta estera e quindi sarà possibile comprare, vendere e holdare quella moneta, ma non si potrà utilizzare per pagare per beni e servizi: l’unica possibilità è di usare il rublo russo per effettuare pagamenti.

Infatti, in Russia, per il momento, non c’è una vera e propria legislazione in merito alle crypto e quindi si cerca di tamponare applicando alcune regole simili alle valute estere.

La Russia non bannerà Libra la moneta di Facebook

La Russia ad oggi è il primo paese che si è espresso chiaramente sul come tratterà la valuta di Facebook.