Bitcoin torna sotto quota $ 10.000 USA: minaccia la sicurezza nazionale

Bitcoin torna sotto quota $ 10.000 USA: minaccia la sicurezza nazionale

Luglio 17, 2019 0 Di Stefano Romoli

L’effetto Libra . Si può riassumere così quanto sta accadendo in queste ore nel mercato delle criptovalute, dove il Bitcoin è stato colpito da una giornata di vendite, insieme a tutte le “Altcoin”, pagando le forti pressioni che il governo americano sta esercitando in queste ore contro il progetto di una criptovaluta presentato poche settimane fa da Facebook. 

Le quotazioni di BTC, dopo aver già rotto al ribasso nel corso della giornata il supporto dei 10 mila dollari, crollano questa mattina verso i $ 9.000 per poi recuperare in zona 9.600 dollari. E questo mentre la capitalizzazione complessiva delle cryptocurrencies torna verso i 230 miliardi di dollari, sui minimi da inizio giugno. Si registrano diversi recuperi verso il Bitcoin, prime fra tutte Ripple e Litecoin.

Raider Tax

Inoltre in Italia si torna a parlare di Tasse. Si chiama infatti Raider Tax la nuova tassa sulle speculazioni in Borsa e sulle criptovalute allo studio del Movimento 5 Stelle. Andrà a sostituire la Tobin Tax sulle transazioni finanziarie introdotta dal governo Monti.

A finire nel mirino, secondo le anticipazioni pubblicate dal quotidiano La Stampa, sarebbero titoli azionari, derivati e altri strumenti finanziari, ma anche le criptovalute, che in questo momento non sono disciplinate da specifiche norme fiscali.

La Raider Tax per ora è solo una proposta sulla quale si sta lavorando, ma la volontà di introdurla ha già ottenuto il via libera dalla Camera.