Ethereum 2.0: Istanbul il prossimo hard fork

Ethereum 2.0: Istanbul il prossimo hard fork

Agosto 17, 2019 0 Di Stefano Romoli

Dopo Constantinople è Istanbul il nome del prossimo hard fork di Ethereum il cui arrivo è previsto per il mese di ottobre 2019. L’aggiornamento sarà diviso in due parti. La prima parte, che salvo ritardi arriverà sulla mainnet ad ottobre, includerà sei modifiche al protocollo, chiamate ethereum improvement proposals (EIPs).

Verso Ethereum 2.0: prima tappa Istanbul

La seconda parte invece è attesa per il primo quarto del 2020, ma non sono ancora chiare le nuove funzionalità.

Verso Ethereum 2.0: prima tappa Istanbul

La parte 1 dell’hard fork andrà ad incrementare l’interoperabilità con le privacy coin (es: Zcash) e aumenterà le difese contro i cosiddetti replay attacks. Un replay attack, a volte chiamato anche playback attack, è un attacco informatico in cui l’esecutore intercetta e in seguito ripete una trasmissione di dati valida all’interno di un network.

Tra le modifiche più dibattute c’è anche sicuramente il ProgPoW. Si tratta di un algoritmo di consenso Proof of Work resistente ai dispositivi Application Specific Integrated Circuit (ASIC).

Dopo Constantinople, l’attivazione di Istanbul parte 1 sulla testnet Ropsten doveva avvenire lo scorso 14 agosto ma è stata rimandata. La data esatta per l’attivazione sarà stabilita in un meeting che avverrà la prossima settimana.